Lug 10 2018

Linea Intraprendo – Il nuovo bando dedicato alle start-up

POR FESR 2014-2020: LINEA INTRAPRENDO – IL NUOVO BANDO DEDICATO ALLE START UP
ASSE 3 Competitività / Azione III.3.a.1.1          

La misura favorisce e stimola l’imprenditorialità lombarda, mediante l’avvio e il sostegno di nuove iniziative imprenditoriali e di autoimpiego. Domande dal 15 settembre 2016 fino a esaurimento risorse non oltre dicembre 2020. Destinata ai  seguenti soggetti richiedenti:

  • MPMI, iscritte e attive al Registro delle Imprese da non più di 24 mesi, con Sede operativa attiva in Lombardia come risultante da visura camerale
  • aspiranti imprenditori
  • liberi professionisti in forma singola che abbiano avviato la propria attività professionale da non più di 24 mesi;
  • aspiranti liberi professionisti in forma singola”

Particolare attenzione alle iniziative intraprese da giovani (under 35 anni) o da soggetti maturi (over 50 anni) usciti dal mondo del lavoro o da imprese caratterizzate da elevata innovatività e contenuto tecnologico, riducendo il tasso di mortalità e accrescendo le opportunità per la loro affermazione sul mercato.

In sintesi il bando prevede:

  • intervento finanziario richiedibile (combinazione fra finanziamento agevolato a tasso O e contributo a fondo perduto): da un minimo di € 25.000,00 fino ad un massimo di € 65.000,00;
  • intensità di aiuto: variabile dal 60% al 65% del costo totale del progetto ammissibile;
  • costo minimo del progetto: uguale o superiore ad € 41.700,00;
  • termine di realizzazione dei progetti: 18 mesi dalla data del decreto di concessione dell’intervento finanziario.

DOTAZIONE FINANZIARIA:

La dotazione finanziaria del bando è pari a € 7.027.353,22

CHI PUO’ PARTECIPARE:

  • MPMI, iscritte e attive al Registro delle Imprese da non più di 24 mesi, con Sede operativa attiva in Lombardia come risultante da visura camerale
  • – aspiranti imprenditori
  • – liberi professionisti in forma singola che abbiano avviato la propria attività professionale da non più di 24 mesi;
  • – aspiranti liberi professionisti in forma singola

Particolare attenzione alle iniziative intraprese da giovani (under 35 anni) o da soggetti maturi (over 50 anni) usciti dal mondo del lavoro o da imprese caratterizzate da elevata innovatività e contenuto tecnologico.

CARATTERISTICHE DELL’AGEVOLAZIONE:

In sintesi il bando prevede:

  • – intervento finanziario richiedibile (combinazione fra finanziamento agevolato a tasso O e contributo a fondo perduto): da un minimo di € 25.000,00 fino ad un massimo di € 65.000,00;
  • – intensità di aiuto: variabile dal 60% al 65% del costo totale del progetto ammissibile;
  • – costo minimo del progetto: uguale o superiore ad € 41.700,00;
  • – termine di realizzazione dei progetti: 18 mesi dalla data del decreto di concessione dell’intervento finanziario.

COME PARTECIPARE:

Il bando, che viene attuato tramite procedimento valutativo a sportello in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande e che rimarrà aperto, sino ad esaurimento delle risorse, dal 15 settembre 2016 e fino a tutto dicembre 2020. Sportello sospeso dal 13 gennaio 2017  RIAPERTO alle ore 12,00 del 4 ottobre 2017

BURL: Burl serie ordinaria n. 27 del 07/07/2016

Burl serie ordinaria n. 38 del 22/07/2017  riapertura dello sportello per  la presentazione delle domande di intervento finanziario

CONTATTI: Qualsiasi informazione relativa al bando e agli adempimenti ad esso connessi dovrà essere richiesta esclusivamente al seguente indirizzo di posta elettronica: infobando.intraprendo@finlombarda.it

Scarica il Vademecum del bando!

Related Posts

Il territorio

Il turismo può costituire il motore dello sviluppo locale, settore in piena espansione, permette di dinamizzare le attività economiche tradizionali e di valorizzare le specificità culturali locali, offrendo inoltre ai giovani nuove possibilità di impiego e frenando il rischio di esodo, che si presenta elevato.

Inoltre l’introduzione del concetto di “turismo sostenibile” comporta un sistema di offerta turistica incentrato sulle risorse del territorio, dove con il termine risorsa si individua in primis l’elemento umano, con il proprio patrimonio di cultura, esperienza e professionalità.